Top

Turbo Diet Plan

Complimenti per la tua scelta di remise en forme: Turbo Diet Plan 24, ti aiuterà a ritrovare la linea in pochi giorni con piccoli passi facili da seguire.

Turbo Diet racchiude due dei miei prodotti preferiti per darti risultati visibili, senza sofferenze: Caffè Verde e Garcinia Cambogia, entrambi SuperFood, al 100% di provenienza naturale.

Caffè Verde e Garcinia Cambogia insieme ti aiuteranno a ritrovare la tua forma in fretta e senza grande fatica. Questa combinazione di prodotti abbinati ai consigli del manuale ti permetteranno di ottenere risultati che visibili in meno di 2 mesi.

Vivere bene non è “assenza di malattia”, il benessere è una vera esplosione di vitalità, per farti ritrovare l’energia, la gioia e la voglia di fare che avevi a 20 anni.

Turbo Diet 24, è basato sul mio “Metodo Anti-Anta”. L’anti-invecchiamento è ovviamente legato alla dieta, ma anche agli anti-ossidanti e al movimento.

A 30 anni hai o avevi la stessa energia di quando ne avevi 16? Lo so che la risposta è “no”.

A 35 anni riusciresti a stare sveglio tutta la notte per poi andare a lavoro con la stessa verve dei tuoi 18 anni? Sicuramente no.

A 40 anni hai voglia di mettere a posto la casa, uscire per fare una bella corsa, per poi andare ad un aperitivo con gli amici, cena, cinema e disco? Assolutamente no.

Vivere con energia per quanto mi riguarda è assai più importante che essere solo magra. Infatti molti prodotti dimagranti possono aiutarti a perdere peso, ma spesso rischiano di lasciarti con una spossatezza debilitante. Questo non succede con Turbo Diet 24! La fondamentale differenza sta propri qui: Energia!

Con una bella carica la giornata diventa più facile e divertente da affrontare. L’umore cambia e con un bel sorriso sei anche più attraente. Ecco perché ho scelto Caffè Verde e Garcinia Cambogia per il mio Turbo Diet 24, non solo per farti perdere peso, ma anche per farti vivere meglio: pieno di energia, voglia di fare, meno intossicato e con meno chili addosso.

Oggi iniziamo a scoprire insieme tutti i segreti del Caffè Verde.

Il Caffè Verde – in pasticche: è un estratto dei chicchi di caffè non tostati. Ecco perché si chiama “verde”. Il principio attivo nel caffè verde è l’acido clorogenico e, al contrario di quello che uno potrebbe pensare, non è la caffeina. Un punto iniziale importante da ricordare è che il Caffè Verde è un ricchissimo anti-ossidante. Gli anti-ossidanti sono vere e proprie spugne anti-invecchiamento, poiché combattono i radicali liberi che sono responsabili in gran parte del processo di invecchiamento cellulare che porta, oltre alle rughe, rigidità articolare, stanchezza e anche le malattie associate ad un invecchiamento precoce.

Assumendo con costanza gli antiossidanti potrai notare diversi benefici:

  1. Più energia
  2. Meno dolori articolari
  3. Pelle più luminosa
  4. Diminuzione delle rughe
  5. Un aspetto più giovanile
  6. Più forza muscolare
  7. Maggiore voglia di fare

Gli antiossidanti sono IMPORTANTISSIMI perché rallentano il processo di invecchiamento e a volte ci fanno persino ringiovanire. C’è differenza tra età anagrafica e biologica. A 40 anni, grazie a uno studio dedicato proprio ai percorsi di anti-invecchiamento, il mio stile di vita (tra l’altro ricco di antiossidanti fin da quando avevo 30 anni) mi ha permesso di avere un’età biologica di 29 anni!

Una prima domanda nasce spontanea: “è più facile mantenere la linea a 20 anni o a 40?” Gli anti-ossidanti grazie al ringiovanimento cellulare ti aiuteranno ad aumentare il tuo metabolismo basale e a tenerlo più attivo anche a riposo.

Il Caffè Verde però è molto di più di tutto questo. Nel gennaio 2012 è stato scientificamente dimostrato che:

  1. Riduce i grassi viscerali
  2. Livella la glicemia nel sangue
  3. Rallenta il ri-deposito dei grassi
  4. Brucia i grassi su tutto il corpo
  5. La media dei soggetti ha perso fino al 10,5% del peso corporeo
  6. La media dei soggetti ha ridotto la massa grassa di circa il 16%
  7. Influisce sul senso di fame grazie all’equilibrio dell’ insulina nel sangue
  8. Diminuisce i casi di fame nervosa.

I risultati di tale ricerca sono stati pubblicati sull’autorevole rivista Gastroenterology Research.

Please follow and like us:
error