ALLERGIE DI PRIMAVERA


La primavera è arrivata e tutti i climi hanno i loro benefici. Significa che c'è qualcosa in fiore e questo significa allergie multistagionali.


Prurito, occhi gonfi e naso chiuso sono sintomi facilmente riconoscibili. Ma i sintomi possono includere anche asma, eruzioni cutanee e mal di gola, e che molte persone non si rendono conto quando questi sintomi sono collegati alle allergie stagionali.


L'approccio terapeutico è la desensibilizzazione, che aiuta a prevenire le allergie che causano questi fastidiosi sintomi; è una delle terapie più efficaci, antiche e sicure che abbiamo.



Come trattare e prevenire i sintomi di allergia stagionale


Le allergie possono colpirti dalla testa ai piedi. Le persone pensano sempre che la primavera sia la grande stagione delle allergie, ma potresti essere più colpito in estate e in autunno. Tutto dipende a cosa sei allergico.


I sintomi includono prurito e lacrimazione agli occhi, naso che cola, starnuti e congestione nasale.


Asma, eruzioni cutanee e mal di gola sono altri sintomi che molte persone non si rendono conto che potrebbero derivare da allergie stagionali. Le persone presumono di essere malate quando hanno mal di gola, ma può essere dovuto ad allergie stagionali.


Vediamo anche un aumento di orticaria, eczema e asma. Esiste un legame tra allergie e asma: le allergie sono la causa più comune di asma. Non prendere mai alla leggera alcun sintomo respiratorio come tosse, respiro sibilante o senso di costrizione toracica.


Ma cosa possiamo fare per combattere i sintomi di allergia di primavera?


Come combattere sintomi di allergia di primavera


AIUTO PER GLI OCCHI PRURITI, GONFI E ROSSI. Mettere un panno fresco sugli occhi aiuterà a ridurre l'infiammazione. Oppure puoi anche usare il ghiaccio come faresti per un infortunio o un altro gonfiore.


INTEGRATORI DI VITAMINA D. Un integratore che è stato collegato al miglioramento dei sintomi allergici e della salute immunitaria in generale è la vitamina D. È bene assicurarsi di assumere regolarmente vitamina D, soprattutto se i livelli sono bassi.


MASCHERINA. Il primo anno della pandemia di COVID-19, le persone indossavano mascherine all'aperto e i sintomi di allergia e asma erano notevolmente ridotti. Se sei incline alle allergie, potresti prendere in considerazione l'idea di indossare una mascherina all'aperto. E allo stesso modo, scegliere di indossare occhiali da sole che creano una barriera, in modo che il polline non entri negli occhi. Quando torni a casa, ti consigliamo di cambiarti i vestiti e di fare la doccia per lavare via il polline dal tuo corpo, in modo da non portarlo in giro tutto il giorno e a letto.


PURIFICATORI D’ARIA. Può essere utile un purificatore d'aria con filtro HEPA. Soprattutto se sei allergico al tuo gatto o cane o alla muffa, usa un purificatore d’aria.


TERAPIA DI DENSIBILIZZAZIONE. Allergie e sintomi possono essere resi molto meno gravi essendo desensibilizzati. Questo non funzionerà subito nel bel mezzo della primavera: devi iniziare circa tre o quattro mesi prima del tempo. Identifica a cosa sei allergico e poi passa desensibilizzarti per renderti meno allergico. È molto efficace e le persone hanno bisogno di meno medicine nel tempo.


DOVE VIVI CONTA? Con il cambiamento climatico e il riscaldamento globale, anche parti che una volta non erano in genere cattive in termini di allergie stagionali ora lo sono diventate. Il clima più caldo sta causando stagioni molto più lunghe e le piante producono più polline. Le piante usano l'anidride carbonica per vivere e, con il riscaldamento globale, i livelli di anidride carbonica stanno aumentando. Quindi ora hai queste piante “superimpollinatrici” che impollinano più a lungo del solito.

132 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti