Rebounding

Rebounding in inglese vuol dire “rimbalzare”. In America usiamo il termine “on the rebound” per esprimere un concetto diffuso anche in Italia: “Trovare un rimpiazzo una volta che si viene scaricati dall’uomo o dalla donna per cui avevi perso la testa”, in pratica “chiodo sciaccia chiodo”.Сколько весит кирпич

La tecnica di rebounding di cui ti vorrei parlare, però, non consiste in una lezione per rimorchiare! Certo dopo le mie lezioni sarai talmente in forma da far mangiare le mani a chi ti ha lasciato ma adesso è meglio concentrarsi solo sul fisico. Forse devi ancora lavorare parecchio ma poi sarai pronta per andare a spezzare cuori. Allora, non pensare alla tua prossima preda e inizia a lavorare su questa tecnica meravigliosa che oltre a essere utile per farti ottenere un corpo mozzafiato è pure divertente.

Il rebounding in questo contesto significa infatti rimbalzare per allenarti, ed è uno dei modi più veloci per crearti un corpo mozzafiato, consigliato persino dalla NASA per la sua efficacia. Insomma, questa tecnica può essere utile a rimpiazzare più velocemente qualunque povero scemo che avesse la malaugurata idea di lasciarti single anche per un solo minuto.

Che cos’è?
Preparati a saltare su una superficie elastica come un mini trampolino o con scarpe molleggiate. A differenza della tecnica professionale dove si mira a saltare in alto oppure a fare salti acrobatici (dando il doppio beneficio al corpo grazie alla accelerazione e decelerazione del movimento stesso), qui si devono fare movimenti piccoli e controllati. Questo non vuol dire che sconsiglio il trampolino professionale, anzi lo adoro, ma non è proprio un attrezzo pratico da tenere a portata di mano.

I benefici
Grazie alle molle, il rebounding è di zero impatto per le vostre articolazioni e di conseguenza vi permette di poter allenare molto bene il vostro corpo attenuando così i pericoli per la schiena e in generale per tutto il sistema scheletrico e le articolazioni. Infatti:

Gli esercizi di rebounding hanno una doppia azione, di accelerazione e decelerazione, in parte è indotta volontariamente grazie al movimento e in parte è attivata indirettamente.

Questa semplice tecnica sfrutta le tue contrazioni muscolari per attivare la pompa linfatica. Il movimento verticale combinato all’accelerazione e alla decelerazione fa aprire e chiudere le valvole del sistema linfatico, che sono a senso unico, producendo un vero e proprio “pompaggio”, meglio conosciuto come “linfodrenaggio in azione”.

Ricorda che ci sono quasi quindici litri di linfa nel tuo corpo, tre volte tanto il volume del sangue e la linfa non ha una pompa muscolare perfetta come il cuore. Questo risciacquo linfatico aiuta immensamente il tuo corpo mozzafiato, questo perché aiuta l’ambiente cellulare con il suo processo di osmosi ad assorbire l’ossigeno necessario e buttar via le scorie metaboliche accumulate durante il giorno.

Forse sto diventando troppo scientifica ma sappi che il rebounding fa bene ed è un ottimo modo per sconfiggere il grasso in eccesso, in particolare la cellulite. Op! Salta!

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

*