Non fidarti della Fata Turchina!

Chiunque abbia scritto: «… e vissero per sempre felici e contenti…» ha giocato una delle più grandi beffe di tutti i tempi in tema di salute e guarigione umana. Non serve chiamare in causa George Clooney per sapere che: «No felicità? No salute? No party!» e nemmeno corpo mozzafiato.

Sin da quando avevamo due anni questa frase ci ha illuso che possa esistere uno stato di perfezione eterno che in verità non esiste, perché la tua felicità è in una costante ricerca dell’equilibrio. Il pensiero che qualcuno possa vivere «per sempre felici e contenti» ha creato tanta miseria, ricorda poi che la vita è un variegato percorso e non un’unica meta. Insomma, la Fata Turchina e il Principe Azzurro hanno costruito davvero una bella quantità di illusioni lasciandoti con il dubbio che qualcuno ce l’abbia fatta, tutti tranne te.

Come se ci fosse una sorta di società segreta per quelli che hanno carpito il segreto della felicità, e tu sei fuori al freddo e al gelo a guardare dalla finestra.

Cara la nostra Fata Turchina ci hai illuso che ognuna di noi possa vivere nel castello con il belloccio in calzamaglia grazie a un semplice tocco della tua bacchetta magica, ma ci vuole invece un lavoro arduo e duro, bisogna superare tante difficoltà, altro che magia! Con la speranza di un paradiso fiabesco ci hai fatto credere di poterci liberare da sentimenti scomodi come la paura, i sensi di colpa, le tentazioni sfrenate, la rabbia e il dolore per il resto della nostra vita. In questo modo, cara la nostra Fata, scusaci tanto, ma ci rendi vittime impotenti e non autonome e in grado di cambiare la nostra situazione.

Quindi, prendiamo la nostra amica e facciamola sparire nel secchio. Queste sue bugie hanno fatto credere alla stragrande maggioranza delle persone che per essere felici basta avere il fidanzato o il marito perfetto, il castello più bello e la carrozza più luccicante. E peggio ancora, ci ha fatto credere che se non fossimo riuscite a conquistare tutte queste cose il nostro destino sarebbe stato costellato di stenti e tristezze di ogni sorta

Frottole! Ti faccio un esempio. Se fosse stato veramente così non ci sarebbero mai stati tanti suicidi e vite borderline a Hollywood. Devo menzionare Britney Spears, James Dean, Marilyn Monroe e Michael Jackson? Se vuoi veramente avere un corpo mozzafiato e viverlo con tutti i piaceri della vita, devi
paradossalmente renderti conto che la vita non ha un unico finale ma ti offe un percorso molto diverso dove potresti essere felice o triste a seconda degli eventi, un percorso in cui sei responsabile e artefice del tuo destino.

Tu hai potere di prendere la situazione in mano e renderti conto che, nonostante qualunque problema si presenti, puoi reagire e risolverlo. Questa convinzione, cara Fata Turchina, non ha prezzo!

Puoi essere felice durante il percorso, te lo garantisco, ancor prima di arrivare alla destinazione. Ti offro un esempio del perché non funziona il concetto dell’unico traguardo: i mondiali di calcio. Ti prepari, tifi e impazzisci per le finali, ma una volta che la tua squadra del cuore vince quanto dura le festa?

Una serata? Una settimana? Poi? Te lo dico io: la tua squadra parte per la prossima impresa. Né più, né meno. Certo, il traguardo raggiunto fa piacere
ed esalta, ma non ha la forza di renderti felice per sempre perché fa parte della natura umana a cercare nuove mete da conquistare. Over and over again.

Quindi, ogni minuto della tua vita puoi prendere in mano la situazione per stare meglio. Non aspettare la Fata Turchina e di sicuro non aspettare il Principe Azzurro e il suo cavallo bianco, li vedo sai!? Sono tutti ben nascosti dietro l’albero degli gnomi a farsi delle gran risate alla faccia tua. Prendi in mano le redini della tua vita e combatti per il tuo benessere senza lasciare niente al caso…

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

*