Top

Metabolismo rallentato

Non immagini quante persone in sovrappeso mi hanno fatto i giuramenti più improbabili per assicurarmi che il loro grasso in eccesso non era dovuto alla quantità di cibo ingurgitato né tantomeno dalla mancanza di movimento, bensì, solo ed esclusivamente, al loro metabolismo rallentato.

Il metabolismo era per queste persone l’unico colpevole della loro condizione. Ma va’! E lo dico con il braccio poeticamente alzato, la testa leggermente inchinata come fossi un mister davanti a un fallo fittizio durante un’importante partita di campionato. Che sia chiaro, una volta per tutte, escludendo coloro che hanno problemi specifici con la tiroide o altre patologie reali, la stragrande maggioranza delle persone con problemi di sovrappeso ha un’alimentazione errata e, in genere, non fa sport.

Certo, la quantità di calorie che bruci ogni giorno ha la tendenza a diminuire con gli anni e il metabolismo si calcola in base al battito cardiaco, quindi considera che la progressione è lenta: circa un battito al minuto per anno. Non abbastanza per dare al metabolismo la responsabilità di tutto il tuo grasso in eccesso.

Se continuerai a credere che sei fuori forma solo per una questione di metabolismo rallentato, non solo ti spianerai la strada del vittimismo, ma ti auto-convincerai che è inutile iniziare un nuovo corso della tua vita. E allora, scusa, anche leggere questo libro è inutile, no? Tanto hai un metabolismo lento, lentissimo. Lascia stare, leggiti un bel trattato di autocommiserazione.

Lo so, lo so, a volte sembro proprio il Soldato Jane, anzi peggio, mi trasformo nel sergente istruttore Hartman di Full Metal Jacket. Ma questo perché vedo tanto potenziale in giro e così poco sfruttato.

Ci vuole poca, veramente poca fatica per cominciare a vedere dei buoni risultati. Circa 10 giorni a essere sinceri. Di recente ho fatto una mezza maratona con un coetaneo che solo fino a un anno fa pesava 110 chilogrammi perché aveva smesso di fumare. Adesso pesa 82 chilogrammi, in un’ora e quaranta minuti ha corso 21 chilometri e come se non bastasse ha persino un ginocchio ricostruito. Ti assicuro che non è un extraterrestre, si chiama Giorgio ed è la prova che se vuoi ottenere un corpo migliore devi curare l’alimentazione e devi muoverti, senza inventare troppe scuse.

Se vuoi vedere dei risultati immediati comincia da subito eliminando gli eccessi a tavola: vino e pane bianco, per esempio. Fai tutti i giorni una bella camminata o una corsetta di 20 minuti, magari con qualche addominale a seguire, nel giro di 10 giorni noterai che avrai perso 2/3 chilogrammi di sovrappeso. Scomparsi! E non è stato un miracolo ma solo la tua forza di volontà. Poof! Magia! Il tuo metabolismo si è riavviato.

Il fisico è una banca, tira le somme costantemente di ciò che depositi (calorie ingerite) e di ciò che prelevi (calorie bruciate). La differenza tra i due fattori viene depositata o consumata in termine di grasso, e non sono risparmi con cui comprare un paio di scarpe. Non lasciare che la pigrizia o le tue errate convinzioni ti facciano credere che sei una vittima del tuo metabolismo rallentato.

Sei fai parte della maggioranza e non hai problemi particolari, sei di sicuro bella e sana e riesci a bruciare le calorie come tutti altri. Hai solo bisogno di stimoli per iniziare a farlo. Come on!

No Comments

Post a Comment