Equilibrio

Esistono tantissimi libri sul mercato che dicono Volere è Potere. “Basta fare il pensiero positivo e tutto è possibile”. Pecco nel 2003 di aver fatto le stesse promesse, in parte. Concordo che esistono piccoli semplici esercizi di una positività “forzata” che possono aiutarti migliorare la tua vita e autostima, ma aggiungo che ci saranno anche momenti di difficile passaggio nel lasciare il tuo vecchio modo di pensare.

È il processo di disintossicazione del tuo vecchio modo di pensare. Dare false impressioni che la vita è una passeggiata nel parco senza nessuna difficoltà, preparare le persone ha delusioni enormi. Lo dico per evitare che la gente si sentono falliti quando qualche problema si presenta nella loro vita, perché all’inizio del processo di auto-guarigione, molti credono che esista una bacchetta magica che risolverà tutti loro problemi in un battibaleno. Magari fosse così facile!

Però non sono qui per lanciare l’ennesimo falsa promessa, vorrei aiutarti attraverso un metodo più profondo e intenso, un percorso che richiederà più impegno dalla tua parte, ma che alla fine ti porterà risultati più duraturi.

Io che pratico il pensiero e parole positive da anni, il concetto è in parte su cui scrivo libri e do conferenze. Della parola e pensiero positivo a questo punto dovrei essere il testimonial numero uno, ma se fosse tutto possibile al 100% la mia vita sarebbe libero di difficoltà, giusto? Avrei anche un jet privato, trovato la cura per il cancro, sconfitta il degrado di Italia, e essere proprietaria di 4 ville sulle coste più belle del mondo. Tanto ma proprio tanto è possibile, ma il tutto va affrontato con l’equilibrio e un pizzico di saggezza.

Anche se potrebbe sembrare difficile credere che io abbia problemi, considerando il fatto che lavoro in televisione e tutti sono convinti che una volta hai raggiunto quella meta non avrai più problemi nella vita, ho sposato la mia anima gemella e faccio ciò che amo nel contesto migliore, ti assicuro che le mie giornate hanno delle spigole e fattori da sbrigare ogni tanto. Ammetto che il pensiero – parola positivo, il perdono, la mia fede, e rifiutare accettare un “no” come risposta mi hanno aiutato diventare chi sono oggi. Non l’avrai mai immaginato di essere così realizzata nella mia vita 10 anni fa. Col senno di poi direi che sto vivendo ora la vita che avevo sognato allora, ma ora sogna altre cose di nuovo.

Il punto della questione sta nel fatto che siamo tutti sempre alla ricerca di qualcosa. Siamo percorrendo una strada che non ha “è vissero tutti felici e contenti per sempre….the end” scritta da nessuna parte, perché non siamo essere statici. Siamo in costante movimento percorrendo i giorni nella nostra vita cercando un costante equilibrio di felicità, serenità, salute e successo. Le mete come “una volta che riesco ad entrare nella casa di Grande Fratello, amici x factor o uomini e donne, i miei problemi cesseranno” sono frottole. Le mete una volta raggiunte, e per un momento godute, passano in secondo piano e cominci sempre a guardare verso un altro traguardo. Fa parte della natura umana a cercare di più, nonostante il livello di partenza.

Molti quando partono con questo processo di auto-consapevolezza e positività alla ricerca di un luogo magico dove non avranno più problemi; il famoso “sarò felice quando……” ho perso 3 chili, mi rifaccio il seno, trovo un fidanzato, compro una macchina, cambio lavoro….ecc. Ora prova a ritornare alla prossima volta con tanta gioia e felicità hai comprato qualcosa di nuovo. Un vestito o un paio di jeans, per esempio. Se vai ora a perlustrare il tuo armadio probabilmente dirai “Non ho niente da mettermi!” C’era una volta però che ogni indumento dentro quel armadio ti ha dato un emozione, o altrimenti non l’avrai comprato!

Il mio metodo è formulato per aiutarti smettere di costruire i castelli in aria, e a cominciare mattone da mattone a edificarli da terra, dove è meglio che rimangono anche i tuoi piedi. Quando lavori sul te stesso ogni passo ti permette di costruire un pezzo in più sul ogni traguardo raggiunto, per creare un trend di salita, ma con brevi sbalzi giornalieri. Prova ad immaginare quei chart che vedi nei film di Wall Street con la freccia che sale e punta verso l’alto.

L’ottimismo di sicuro aiuta di più del pessimismo quando si tratta di risollevarsi contro un imprevisto, ma la vita non è demarcata con un filo tra bianco e nero. Viaggiamo nelle infinita di tonalità di grigio, e dando le false speranze che la vita è controllabile con solo un po’ di frasi positivi sminuisce la vita stessa e non fa niente altro che peggiorare l’autostima delle persone.

Mi ricordo anch’io i primi tentativi con le regole di un guru del pensiero positivo. Ho cominciato a dire ad alta voce tutti i miei frasi magiche fino a inverosimile. Mordevo la lingua piuttosto che dire una cosa negativa. Avevo bisogno di una svolta nella mia vita ed avrei provato di tutto per ottenere un miglioramento. Dopo pochi giorni però tutto sembrava di andare peggio di prima. Mi sono bucata il timpano, trovavo traffico sulle vie che mi avrebbero portato fino ad un appuntamento importante, e alla fine sono rimasta tremendamente confusa sul perché andava così. Dentro di me dicevo, “Ma come dico tutte le frasi come mi ha detto la maestra, allora perché sta peggiorando anziché migliorando?”

Perché la risposta è molto più profonda e complicata di quello che tanti scrittori/ predicatori dal semplice “volere è potere” vogliono farti credere. Il tuo vecchio modus pensanti non vuole essere spostato con tanta facilità. La tua auto-definizione è talmente radicata dentro il tuo attuale visione di te che è necessario lavorare anche sulla tua autostima contemporaneamente al tutto il processo di fortificazione psico-fisico. Dovrai affrontare di petto la tua stessa visione di chi sei e quanto vali. Non ce nessun Guru, maestro o trainer che potrà cambiare quello per te.

La premessa di dover applicarti e mettere del “tuo” in questo processo del tuo miglioramento, togli la aura di onnipotenza dei tutti quei scrittori che sembrano dei scesi in terra. Purtroppo ci sono dei sciacalli la fuori che preferiscono essere su un piedistallo piuttosto realmente aiutare le persone a stare meglio. Credimi io visto bravi relatori usufruire delle metodi simili a quello che spiegherò in questo libro per approfittare della debolezza altrui economicamente e psicologicamente. Sarebbe bello se potessi magicamente fare tutto per te, per non farti sentire dolore o disagio, ma non renderebbe il viaggio bello quanto lo è quando lo fai da solo. Mi viene subito in mente uno delle canzoni più ispirazionali sul mercato, quello di Frank Sinatra, “I did it myyyyyyy way.” Migliorare la tua autostima, come l’allenamento fisico richiede lavoro, ma i benefici valgono tutte le fatiche. Quando arrivi al traguardo di una meta con le tue forze, l’ebbrezza non ha paragoni!

Pensa solo come si insegna un bambino ad andare in bicicletta, voi mamme potrete capirmi benissimo, mentre provi ad aiutarlo pedalare senza schiantarsi per terra il tuo cuore batte come un tamburo africano in petto. Corri accanto a lui tenendo una presa sulla bici mentre lui pedala infuriata provando a capire le leve muscolare giuste per mantenere il suo equilibrio, poi lui stesso dice, “lasciami”. Con cuore in gola lo fai, pregando sotto voce che ce la fa senza cadere. Dopo qualche tentativo fallito, però, lui capisce e voi due stanchi ma felici ed orgogliosi tornate a casa per festeggiare e asciugare qualche ferita. La vita è fatto di prove, più o meno impegnativi che ti rendono semplicemente più vivi. Decidere di non insegnare al tuo bambino come andare in bicicletta non lo proteggerebbe, gli toglierebbe solo una esperienza e facoltà bellissima della vita.

Ora immagina che sono io a correre accanto a te sulla tua nuova bici luccicante di migliore auto-stima, con rallentamenti del processo di invecchiamento e nuovi sanissimi trucchi per vivere più in salute e forma. Per la durata di questo libro terrò saldo il telaio, ma verso la fine ti dovrò lasciare pedalare da sola. Sei perfettamente in grado, questo lo so già, ora dobbiamo solo darti il tempo di apprendere le leve nuove, per pedalare sul tuo percorso anziché strascicare i piedi.

Ti preannuncio che più volte che no ci sarà un periodo di disintossicazione del tuo vecchio pensiero negativo e errato prima di essere in grado ad affrontare il presente in modo equilibrato e sano. L’equilibrio come quella della bicicletta richiede un po’ di tempo da apprendere. Man mano che leggi questo libro e cominci ad affrontare gli angoli bui che preferivi ignorare ricordare che è normale avere qualche giorno no e di alimentare dubbi su tutti fronti. Ce da lavorare, e tu, solo tu sarai l’artefice del operato e dei benefici.

L’ho detto anche in altri miei libri, non sono qui per diventare un santone, ma piuttosto un amica per tenderti a mano ed aiutarti raggiungere il massimo che puoi raggiungere. Per essere in forma ora e rallentare l’avanzamento dell’età ce un percorso da seguire, non è impossibile, ma non è neanche una passeggiata al ciel sereno. Sarà un viaggio passionale, ma con il metodo di Jill Cooper non potrebbe essere diversamente, giusto? È un percorso che ti sprigionerà dai tuoi vecchi metodi di pensiero e azione e ti permetterà a liberarti dai zavorri del passato che non hanno fatto niente altro che tenerti legato ad un immagine di te stesso che non rispecchia la realtà. Questo cammino però ti porterà ad una maggiore senso di accettazione di se e di responsabilità verso te stesso che automaticamente ti sprona a trattarti con più rispetto al tavola e in palestra.

1 Commento

  1. fabiola sbabo

    Carissima jill ti ho conosciuto tramite hse24 e uso i tuoi fantastici prodotti, ti ammiro tantissimo come professionista e geniale innovatrice nel tuo campo. Non solo , quello che colpisce e’ la tua integrita morale e la generosita Sei diventata la mia personal trainer , anche come motivatrice . Ho 55 anni tutta la vita dedicata a sostenere , aiutare, curare persone amatissime e disabili (mamma e sorella) da conciliare con il lavoro, che ultimamente mi ha riservato non pochi dispiaceri. Ecco io ti ringrazio di cuore, perché nel riprendere in mano me stessa, dimenticata per anni, tu mi insegni da che parte cominciare. Un grande abbraccio!!!! Sei una forza della natura. FABIOLA

    Replica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

*