Ci serve un pizzico di Natale

IMG_0086Rifletto sullo stato del mondo… ahimè non penso che ci sia un angolo protetto in nessun luogo ormai.. ce troppo di tutto: troppo lusso (lussuria) che non porta affatto alla felicità (vedo troppi ricchi fare una fine non bello perché i soldi non sono una fine ma un mezzo..
Troppo fame – guardate le immigrazione la gente che rischia la vita in mare per tentare da raggiungere una vita migliore (che sappiamo non sarà proprio una via facile anche dopo la traversata)
Troppo malattia – più mentale che altro, vedo le persone che consumano Xanax come fosse un caffè al mattino per riempire il vuoto
Troppo sesso sbattuta in faccia – sesso sesso sesso – fa audience, page views e quant’altro, ma scesi ai livelli proprio bassi – perché manca l’inventiva originale
Troppo avarizia – i politici in tutto il mondo fanno la cresta, si sa, e si è sempre saputo, ma ce un gran bella differenza tra tenere 10% per se e lasciare 90% al popolo e vice versa come si fa in Italia
Troppo ingordigia – la gente è più grasso che mai in Italia, sta cominciando a assomigliare l’America- mangia mangia mangia per riempire i vuoti dell’anima…
Troppo odio – ISIS – il male che si è permesso di uscire dal pavimento mentre gli politici del mondo litigano il petrolio…
Troppo solitudine – ingiustizia – rabbia – confusione – anziani buttati a loro stessi…….

e potrei continuare ma ritorno sempre alla mia fede.. quello che mi fa riflettere su quello che conta veramente in questa vita..
quello che mi dia la pace nonostante che intorno a me spesso vedo delle voragine di solo sopravvivenza e non vita appieno..

Dio non è una portafortuna… Non è domabile… Non basta professarsi “cristiano” ma non praticante, tranne Natale,.. è lo stesso a dire sono astemia ma solo 2 giorni all’anno..
L’Italia andava a gonfie vele sotto le regole della Chiesa, quando la vita Italiana era basata sui VALORI della famiglia, la gerarchia dei Nonni, il rituale della parocchia, la messa e il resto dei Top 10 come li chiamo io – i 10 commandamenti. Insomma, anche per i non credenti è decisamente un elenco che spiega come vivere una vita da bravuomo. Non uccidere (neanche la fiducia o l’autostima di un altro) , non invidiare, non rubare, non commettere adulterio, non desiderare il compagno o compagna di un’altra persona, non invidiare le richezze altrui, rispettare i tuoi genitori, non giurare il falso,… tutti ottimi consigli per vivere una vita pieno di valore…

Ma un altra cosa su che ho riflettuto è che li dove Dio e la Sua chiesa era presente sul territorio come rituale settimanale, impregnato nella vita quotidiano, con il cuore e non solo la parvenza, quei paesi avevano uno sviluppo impressionante.. di idee, di economie di benessere… ma farci caso che ogni talvolta che la ricchezza superava una certa soglia, dove ogni “dono” da Dio anziché venir apprezzata e ringraziata direttamente da Lui veniva appresa come proprio diritto di supremazia contro gli altri, e contro altri paesi. Come se fosse ognuno responsabile in primis dei propri successi, senza più rivolgersi in ginocchio in gratitudine a Lui.. Dio si allontana, abbandona il territorio e si nota un implosione incredibile ne quei paesi..
E parlo di 2 evidenti, entrambi paesi dove ho vissuto:
America e Italia…
Entrambi paesi molto credenti all’esordio… poi molto ricchi, potenti.. e poi?

Non vuol insinuare che basta diventare credente diventi un successo.. non è questo. Dio non può essere ne alla prova e di certo non premia i secondi fini. Ma rimane un esercizio di stile di notare come l’intento del cuore verso di Lui e la fede porta pace, e la pace porta serenità e la serenità porta l’avanzamento delle scienze l’arte e la cultura.. e quando la società è serena il popolo vive meglio. Valori – cuore – salute – doveri verso la maggioranza….

Il discorso ovviamente potrebbe prolungare ed è assai profondo, ma il mio invito è di porti le domande e di cercare le risposte, perché vivere una vita senza fede per quanto mi riguarda vuol dire vivere con un pezzo mancante

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

*