Gli addominali a saponetta

Agli inizi degli anni Novanta, sulle spiagge del Circeo (a sud di Roma), gli addominali da ammirare venivano chiamati “Palmolive”. Perché? Semplice. Erano come le pance piatte delle saponette, no? In effetti quando si parla di addominali si apre un immaginario infinito.

Sei un muratore? Ovvio che no, ti si spezzerebbero le unghie. Ma se hai gli addominali a mattoncini devi averne fatta proprio tanta di palestra. Sei una gran consumatrice di frutta? Sì, se hai gli addominali a forma di cocomero, di strada in palestra ne hai fatta decisamente poca. Sei una ricercatrice del National Geographic channel? Hai addominali da tartaruga? Scusa ma cosa stai guardando?
Tutta questa premessa per dire che gli addominali sono una delle parti del corpo con più soprannomi e storielle, dal punto di vista tecnico sono però il gruppo muscolare più ambito da chi vuole un corpo mozzafiato.

A) Tartaruga
Non so esattamente quale lato della tartaruga si intenda, ma tecnicamente entrambi i lati del guscio vanno bene perché il lato sul dorso del guscio po-trebbe assomigliare al disegno a quadretti di un bell’addome scolpito, mentre la parte inferiore della tartaruga potrebbe essere paragonata alla pancia dura e piatta. Negli Stati Uniti però non chiamiamo nessuno “turtle stomach”: provaci e rischieresti un bel pugno in faccia.

B) Sixpack
È una parola inglese che indica la confezione da sei delle lattine di birra. Non so per certo se questa parola si riferisce alla quantità o alla forma di una lattina messa per lungo (2×3), di certo il sixpack a cui mi riferisco non c’entra con la birra. Non c’è niente di peggio che bere birra per rovinarsi la pancia. Pensa che negli USA la protuberanza nel bel mezzo dell’addome è chiamata beer gut (pancia di birra) e si addice ben poco a un corpo mozzafiato!

C) The washboard stomach
Tradotto: la “lavabiancheria”. Ti ricordi quell’attrezzo che i nostri nonni usavano per pulire i panni sporchi? Era come una grande cornice di legno con un buco per tenerlo e poi tante ondine orizzontali che servivano per meglio strizzare i vestiti. Ecco sono quelle ondine a farci pensare ai muscoli scolpiti dell’addome. Un soprannome tra i più duraturi e antichi. Forse lo usavano già le nostre nonne!

D) Le saponette
Ah! Circeo, che bei ricordi… Forse perché avevo poco più di vent’anni e le saponette avevano tutto un altro appeal che non a quaranta. Certo fa sempre un certo effetto ammirarle, ma alla mia età capita sempre più di rado e in genere solo su uomini molto più giovani di me, il che mi fa sentire un po’ vicina alla scadenza! In ogni caso come soprannome per definire gli addominali scolpiti mi sembra tra i più calzanti perché effettivamente, messe di traverso, le saponette ricordano il segno divino degli addominali. E se dobbiamo essere proprio oneste, trovatemi una ragazza che non vorrebbe usare una bella pancia di saponetta nella doccia?

Sulla spiaggia tutte vorrebbero avere un addome scolpito e delineato per sfoggiare al meglio il proprio mini costume. Ovvio che mi riferisco alle don- ne, per gli uomini, qualunque sia la forma fisica, consiglio sempre di indossare i boxer. Gli addominali si vedono e c’è molto più da scoprire… Gli addominali scolpiti sono però molto difficili da conciliare con i piaceri della vita. Perché? Escludendo quei pochi fortunati che nascono con il disegnino sulla pancia come fosse un tatuaggio, per avere addominali degni di questo nome devi allenarli, non ci sono scorciatoie e questo gruppo muscolare non offre sconti.

Ricorda che quando si tratta di metterli in tiro incide molto anche il tipo di alimentazione. Non dimenticare che troppo stress aumenta la tendenza ad accumulare l’adipe sull’addome, così come la forza di gravità e la ruga di compressione, ma, come dirò al punto 92, questo problema è risolvibile se imparerai ad appenderti come un pipistrello. Ricorda che ci sono un sacco di fattori che remano contro quando si tratta di raggiungere una pancia mozzafiato:

• Aperitivi, cene con degustazioni di vini e serate a tutto alcool nei locali.
• Panini, brioche, patatine e fast food… attenzione all’alimentazione.
• Un lavoro troppo sedentario e stressante, peggio se con un capo troppo nevrotico.
• Divano + plasma 42” + macchina + scrivania + tutto quello che ti rende una larva umana.
• Fidanzati isterici… un grande fattore di stress!

Per essere proprio onesta, l’addome è di solito l’ultimo gruppo muscolare che si vede “squartare” e il primo ad “appannarsi”. Ma la buona notizia c’è anche in questo caso. Infatti, se non hai allenato l’addome da parecchio tempo, già dopo le prime settimane noterai grandi miglioramenti e se segui qualche consiglio sulla giusta dieta alimentare vedrai la tua pancia splendida splendente entro poco e non ti serviranno neanche le saponette sgrassanti.

Pillola di saggezza: un addominale ben definito fa risplendere un corpo anche non proprio mozzafiato. Allora mettiti a lavoro…

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

*